Startup Princess Amani

Cosa è Princess Amani

Grazie al preziosissimo aiuto di Fabio Diamante, co-fondatore di School of Enlightenment, che ci ha fatto conoscere e ha mediato i rapporti con alcune studentesse e docenti Afghane interessate ad acquisire competenze imprenditoriali, abbiamo potuto collaborare a distanza e contribuire alla nascita della startup sociale Afghana “Princess Amani”. Questa si sta impegnando ad ideare e realizzare alcuni articoli come borse ed accessori in maniera totalmente artigiana, utilizzando tessuti tipici del luogo, spesso di risulta, ricavati da indumenti, tende, rivestimenti, etc.

VISION
E
MISSION

La vision di Princess Amani è quella di raggiungere un’indipendenza economica e permettere alle studentesse che la animano la possibilità di studiare e attuare così i propri sogni di futuro.

 

La mission è quella di realizzare oggetti ed articoli di puro artigianato locale e venderli ed esportarli in Italia. Ad acquistare anticipatamente tutti gli articoli e a preoccuparsi della vendita sono le studentesse e gli studenti della startup sociale italiana “Etica Etnica”.

Chi sono le ragazze di Princess Amani

Studentesse della School of Enlightenment

Fatima
Chi sono

Mi chiamo Fatima e sto vivendo un’esperienza fantastica attraverso questo speciale progetto di startup. Realizzo borse che progetto e disegno da me, utilizzo tessuti che ricavo da abiti che non indosso più (un abito me l’ha dato anche la mia insegnante). Il rosso e tutte le sue sfumature è il mio colore preferito. Per rendere le borse più morbide al tatto uso un’imbottitura di cotone. Siccome sono la più giovane tra le compagne, posso utilizzare le macchine da cucire solo dopo che hanno finito loro.

Nota divertente

Mi è successo una volta di cucire una cerniera in maniera capovolta, ho riso tantissimo.

Sogno

Il mio sogno è quello di diventare un bravo medico.

Hena
Chi sono

Mi chiamo Hena e sono felicissima di poter partecipare alla startup Princess Amani, no sono davvero entusiasta e mi sta appassionando molto. Per le borse che ho realizzato sinora ho utilizzato un sciarpa di velluto di mia madre ed un paio di pantaloni di mio fratello. Le mie insegnanti mi hanno detto che sono forse la più veloce nel cucire le borse, sarà perché, come ho detto prima, la cosa mi appassiona e ci metto tutto il cuore.

Nota divertente

Quando mio fratello ha visto le borse che ho realizzato con i suoi pantaloni è rimasto scioccato e stentava a credere!

Sogno

Il mio sogno futuro è quello di diventare un pilota.

Maimana
Chi sono

Mi chiamo Maimana e realizzo borse ricamate utilizzando tessuti e oggetti riciclati. Ho sfruttato alcuni abiti di mio cugino e di mio cognato (sono indumenti piuttosto eleganti e costosi qui in Afghanistan). Ho utilizzato anche delle medagliette a forma di monetine che ho tolto da un abito di una mia insegnante, del cotone preso da alcuni cuscini e nastri di stoffa bianca. La mia insegnante mi ha incoraggiato a realizzare le borse col mio gusto personale, così che potessero essere originali e, per me, bellissime.

Sogno

Voglio studiare e diventare una bravissima insegnante.

Rangina
Chi sono

Mi chiamo Rangina e sono troppo contenta di far parte di questo progetto! A causa della povertà in Afghanistan, io no ho uno zaino scolastico e porto i miei libri in una busta di plastica. Voglio ringraziare infinitamente le mie insegnanti che mi hanno regalato una borsa che posso usare come zaino. Non ci potevo credere che potevo anch’io realizzare delle borse. Siccome i tessuti che ho utilizzato erano già ricchi di loro (Banarasi e Baluchi), ho preferito realizzare borse molto semplici e lineari.

Sogno

Il mio sogno futuro è quello di diventare un’insegnante.

Roma
Chi sono

Il mio nome è Roma e anch’io sono molto orgogliosa di partecipare a questo progetto. Ho realizzato quelle che io definisco le mie “borse da sogno”. Ne ho realizzato una di colore verde prendendo il tessuto dall’abito che mi ha comprato mia madre e che ho indossato per il matrimonio di mio fratello. Amo il colore verde. Ho usato delle cerniere, stoffa perlata, una mia collana, nastri colorati e, per il disegno extra, dei fili da cucito ed un po’ di cotone. Ho anche realizzato una borsa marrone utilizzando un vecchio abito di mio fratello e ho usato dei  piccoli pezzi di velluto colorati per creare delle “gocce d’acqua” con cui ho adornato la borsa.

Sogno

Voglio diventare una donna d’affari, possibilmente un’imprenditrice.

Frohar
Chi sono

Il mio nome è Frohar e sono contentissima di aver imparato a realizzare borse grazie alle mie compagne e alle mie insegnanti. E’ stata l’esperienza più bella della mia vita. Per realizzare una borsa ho usato una giacca verde chiaro di mia cugina, con un design semplice. È una borsa leggera. Ho fatto un’altra borsa di velluto rosso arricchito da tessuto Banarasi di un vestito di una mia insegnante. Ha una piccola tasca all’interno. Sono più giovane rispetto alle altre e le mie insegnanti lavorano molto con me. Mi incoraggiano sempre ad avere grandi progetti.

Sogno

Voglio diventare una dottoressa.

Husna
Chi sono

Mi chiamo Husna ed è una mia passione quella di disegnare e cucire borse e per Princess Amani ho realizzato le mie borse preferite. Le ho fatte utilizzando un abito in tessuto Afghani della mia insegnante. Tutti i materiali li ho ricavati dall’abito e ho creato i manici e le tracolle col “chocolate design”. Qui in Afghanistan sono molto usate e apprezzate, le usano tantissime donne.

Nota divertente

Ricordo che mentre facevo le borse il tempo era davvero freddissimo qui!

Sogno

Ho intenzione di entrare nell’esercito.

Safia
Chi sono

Mi chiamo Safia e credo che Dio abbia accolto le mie preghiere affinché un giorno potessi realizzare borse con idee e disegni totalmente miei. Ho creato una borsa un po’ più grande bianca e celeste utilizzando il tessuto di un vestito di mia nonna e la gonna di mia nipote e ne ho creata un’altra utilizzando il tessuto di una tenda di casa nostra e un pizzo bianco.

Sogno

Voglio diventare una giornalista.

Huzzra
Chi sono

Il mio nome è Huzzra e sono infinitamente contenta e interessata a questo progetto. Ho creato una borsa utilizzando il tessuto in velluto viola ricavato da una giacca della mia insegnante e una sorta di frangia bianca. Ne ho fatto anche un’altra con delle cuciture a parallelogrammi, per questa ho usato del cotone ricavato da un cuscino di casa mia. È stata un’esperienza incredibile, non potevo credere che con materiali di riciclo si potessero realizzare borse così belle. È stato fantastico!

Sogno

Voglio diventare una donna d’affari di successo.

Madina
Chi sono

Mi chiamo Madina e in classe sono una studentessa tranquilla e non parlo molto, ma questa esperienza mi ha fatto diventare decisamente più loquace con i miei compagni di classe con cui ho condiviso idee e commenti. Ho realizzato delle borse con tessuti ricavati da una tovaglia e da un vestito in velluto e ho imbottito alcune parti per farle risultare morbide al tatto.

Nota divertente

Per la prima volta in vita mia ho utilizzato una macchina da cucire e, data la mia inesperienza, mi sono fatta spesso male alle dita!

Sogno

Il mio sogno è quello di diventare una brava giornalista.